25 Luglio 2017

XXXVI Congresso Internazionale: AIOP riparte dall'eccellenza

XXXVI Congresso Internazionale: AIOP riparte dall'eccellenza

Sarà un evento dedicato all’eccellenza. A partire dal nome: AIOP, l’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica, ha infatti deciso di titolare “L'educazione all'eccellenza" il suo XXXVI Congresso Internazionale, che si svolgerà a Bologna dal 16 al 18 novembre di quest’anno, organizzato con la regia di PLS Educational.

QUALITÁ. CONFERME, SORPRESE.

Saranno tre giorni ad alto tasso di qualità, in cui non mancheranno piacevoli conferme e sorprese inattese, in pieno stile AIOP. La giornata di apertura del 16 novembre sarà dedicata come di consueto al Corso Precongressuale, che vedrà salire sul palco il team composto da tre clinici della scuola di Seattle (Jim Janakievski, parodontologo, Gregg Kinzer, protesista, e Vincent O. Kokich Jr., ortodontista, che parteciperanno ai lavori anche nella giornata seguente del Congresso.) che condivideranno con il pubblico in sala la loro visione per arrivare ad un approccio interdisciplinare nei casi estetici.

Nei due giorni successivi, sul palco del Palazzo della Cultura e dei Congressi si alterneranno relatori di fama internazionale e professionisti al top in ogni ramo di specialità: per citarne solo uno (il programma completo è consultabile sul sito ufficiale di AIOP), ospiti del calibro di Klaus Müterthies, grande maestro dell'odontotecnica, impegnato nel pomeriggio del venerdì 17 novembre in un corso di aggiornamento molto originale in live session, in cui si dedicherà all'infiltrazione e alla pittura di una struttura in zirconia in fase presinterizzata ed alla stratificazione e finalizzazione della stessa con masse ceramiche, per la riproduzione dell'estetica rosa e bianca.

Come è di abitudine, AIOP regalerà poi ai suoi ospiti una panoramica a 360°, grazie alle varie sessioni parallele in programma (AIOP Dentures, AIOP Young, AIOP Digital Dentistry, AIOP Management e AIOP Igiene), con la novità della sessione AIOP Università, che rafforza il sodalizio tra l’Accademia e l’Università degli Studi di Siena -già collaudato dal neo-nato Master Internazionale in Prosthodontics Sciences - e ribadisce per l’ennesima volta il grande impegno profuso dall’Accademia nel campo della formazione. E poi, il piacevole esordio a Bologna della formula Breakfast con AIOP, già sperimentata all’ultimo Meeting Mediterraneo di Riccione, che unisce momenti di relax informali alla possibilità di poter approfondire temi specifici con i Soci Attivi dell’Accademia.

FOCUS SULLA FOTOGRAFIA

Sarà un Congresso Internazionale con un focus (è il caso di dirlo…) specifico sulla fotografia: a partire dal corso di aggiornamento del 16 novembre Shoot Like a Pro! condotto da Miladinov Milos, fino al concorso AIOP PhotoShow, aperto a tutti tramite il sito ufficiale di AIOP e i canali social dell’Accademia, che vedrà i partecipanti cimentarsi in una divertente e stimolante “gara all’ultimo scatto” per poi essere premiati e avere il privilegio di vedere esposti gli scatti migliori.
Spazio anche ai bandi e ai premi, con il Bando Mario Martignoni e il Bando Roberto Polcan, che – come da tradizione- premieranno ancora una volta l’eccellenza, vero leit motiv di tutto il Congresso Internazionale.

Un Congresso che, in piena filosofia AIOP, da un lato rimarca "l'orgoglio protesico" e l'importanza della sinergia della componente clinica dei soci con la componente tecnica, dall'altro vuole consolidare le basi della cultura protesica.
Il compito di un'Accademia è dare ai propri soci quanto di meglio ci sia relativamente alla formazione ed all'informazione;ed è questo è l’obiettivo con cui AIOP ha strutturato il programma del prossimo Congresso Internazionale. E, anche stavolta, pare proprio che la strada per l’eccellenza passi da Bologna.

CLICCATE QUI PER CONSULTARE IL PROGRAMMA E ISCRIVERVI ONLINE